Jazz Agenda

Arketypos Trio in concerto al Bebop Jazz Club

Il trio jazz di recente formazione “Arketypos Trio” sarà in concerto venerdì 19 gennaio 2018 presso il Bebop Jazz Club: la band nasce dalla collaborazione di Antonio Carboni (chitarra), Luca Primo (contrabbasso e basso elettrico) e Gianluca Costa (batteria). Le sonorità del progetto, dopo un percorso di sperimentazione e ricerca, si rifanno al jazz contemporaneo di matrice newyorkese con chiare influenze che attingono dai luoghi natii dei musicisti ovvero all’area mediterranea. Tra le varie esibizioni il trio ha suonato all’Emmas Music Festival (Olbia) ed Anomalie Festival (Roma).

E’ stato pubblicato in data 27 gennaio 2017 il nuovo album “Arketypos” edito dall’etichetta discografica AlfaMusic con distribuzione Egea. “La musica è archètipo dell’umanità. Potrebbe aver preceduto il linguaggio verbale. Danzando l’umanità ha creato la musica, o dalla musica ha iniziato a danzare? Per gli autori di questo album il jazz è come la pittura: classica, astrattista, realista, manierista, impressionista, surrealista, simbolista o qualsiasi altro stile.

Davanti a un quadro, inizialmente, ci si lascia trasportare dall’emozione trasmessa dalla visione nella sua interezza; si comincia, poi, ad approfondire i particolari e, analizzandoli, la libera associazione di idee dà vita al processo di “comunicazione libera” tra l’intenzione dell’artista e la sensibilità di chi osserva. Così, citando Miles Davis: “Una canzone vi dice cosa pensare con i testi. Ma con una composizione strumentale potete pensare a tutto quello che volete”.

Per un musicista jazz il comporre e l’improvvisazione sono due aspetti della stessa pulsione: la prima più riflessiva e concettuale, la seconda emotiva e spontanea. In ogni caso l’obiettivo è la comunicazione non verbale, al di là delle parole, col linguaggio universale della Musica. In questo senso, Arketypos ovvero archètipo, esprime l’essenza sostanziale delle cose sensibili trascendendo da esse, l’immagine primordiale contenuta nell’inconscio collettivo.  La musica che, così, si riappropria delle origini per riattualizzarle e rinnovarsi.”

Via Giuseppe Giulietti
14 - Roma (Zona Testaccio - Piramide)

Cena dalle 20,45

Concerto ore 22,30

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto