Jazz Agenda

Brooklyn Beat: il nuovo album di Domenico Sanna

E’ uscito lo scorso novembre “Brooklyn Beat!”, nuovo e atteso album di Domenico Sanna, talentuoso pianista della scena jazz italiana, che irrompe nella discografia internazionale insieme a due tra i più grandi esponenti del jazz contemporaneo: Ameen Saleem e Dana HawkinsL’incontro tra i tre artisti avviene a Brooklyn durante uno dei soggiorni newyorkesi di Domenico, impegnato in concerti e recording session:  ne nasce un nuovo disco frutto di una immediata e grande affinità musicale, registrato al The Bunker Studio di Brooklyn e prodotto e distribuito da Jando Music in collaborazione con Via Veneto Jazz. 

L’album è stato ufficialmente presentato lo scorso autunno con un tour in diverse città italiane che sarà replicato la prossima primavera sia in Italia che negli States. Dopo numerose collaborazioni discografiche, Domenico Sanna arriva al suo terzo disco da leader ponendo al centro delle sue scelte stilistiche il “beat”, la pulsazione che caratterizza il mondo musicale del quale si è nutrito negli ultimi anni. Questa ricerca porta inevitabilmente ad affondare le radici della sua musica sino alle origini del jazz, sostenuto dal background afroamericano della sezione ritmica costituita da Saleem e Hawkins: si distingue chiaramente un groove contemporaneo, dal suono asciutto, acustico, con elementi di R&B e swing.

Nelle nove tracce del disco Domenico si alterna liberamente tra uno Stainway e un Fender Rhodes. Oltre ai cinque brani che portano la sua firma (“Evidente” / “Miracle Fishing” / “Cow Bells” / “Jumbo”/ “T.D.T. Two Dub Thuds”) vi è una reinterpretazione di “Body and Soul”, “D.D.L.J.” di Jaki Byard, “LM” del sassofonista Daniele Tittarelli e “A New Joy” di Gege’ Telesforo, entrambi artisti con cui Sanna collabora stabilmente.

Classe 1984, Domenico Sanna è un pianista raffinatissimo ed affermato in Italia ed all’estero, vantando collaborazioni stellari con grandi artisti internazionali, tra cui Dave Liebman, Jeff Ballard, Steve Grossman, Bill Stewart, Peter Berstein, Joe Lovano,Eddie Gomez, Gregory Hutchinson, ed italiani (Gege’ Telesforo, Roberto Gatto, Stefano Di Battista, Maurizio Giammarco, Dario Deidda).

Ameen Saleem è attualmente tra i contrabbassisti più richiesti in America e in Europa. Membro storico delle varie band di Roy Hargrove, ha collaborato con Marcus Strickland, Greg Hutchinson, Andy Bey, Nicholas Payton, Renee McLean, George Cables, Winard Harper, suonando nei festival e jazz club più importanti al mondoIl batterista Dana Hawkins è considerato un astro nascente del drumming. Cuore gospel ma carico di groove, seppur giovanissimo da anni è impegnato in grandi tournée mondiali con musicisti del calibro di Jeremy Pelt, Esperanza Spaulding, Ambrose Akimunsire e Gerald Clayton.

Track list: “Evidente” – “Miracle Fishing” – “D.D.L.J.” – “Cow Bells” – “LM” – “Body And Soul” – “Jumbo” – “A New Joy” – “T.D.T. Two Dub Thuds”.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto